Chi siamo

A.S.D. Canale Calcio

Finalmente una squadra sola

Finalmente perché dopo anni di tentativi falliti si è riusciti a creare a Canale una società che nelle intenzioni dovrà diventare una realtà di riferimento nel panorama calcistico roerino e cuneese.
Nasce infatti in questa estate 2010 l’A.S.D. Canale Calcio dalla fusione tra il Canale 2000 e il Malabaila Calcio, squadra che a sua volta era nata dalla fusione tra le storiche squadre canalesi dell’FC Gunners e dell’AC Valpone. Di tre squadre quindi, che bene o male hanno fatto la storia calcistica locale dell’ultimo decennio e più, ne rimarrà una sola.
Questo può essere visto come una perdita e un passo indietro ma che invece è da considerarsi un passo inevitabile in una realtà sociale cambiata molto negli ultimi anni. Sono sempre di meno infatti i giovani che hanno voglia di dedicare il loro tempo libero a un gioco e uno svago che per anni è stato uno dei pochi se non l’unico sano momento aggregativo ma che richiede comunque un impegno sempre più difficile da ottenere.
Anche la crisi economica che stiamo vivendo è stato un fattore nel decidere di unire le forze, perchè nella sempre più difficile ricerca di sponsor l’unire gli sforzi e non disperdere a pioggia quel che si riesce a trovare può permettere di creare una società sana in grado di crescere e non solo di sopravvivere come purtroppo invece stava accadendo.
Ma il motivo principale che ha portato alla fusione è la crescente esigenza che si respira a Canale di avere, in un paese che conta oramai oltre 5.000 abitanti, una realtà calcistica importante che faccia da punto di riferimento per i giovani e che dia la garanzia alle famiglie e ai canalesi stessi di essere partecipi di una società sana, trasparente e ambiziosa.
È intenzione in tal senso, da parte dell’attuale neonata dirigenza, di mettere in vendita delle tessere associative a chiunque ne faccia richiesta al prezzo simbolico di 10€ con la quale si può partecipare alle prossime(e periodiche) elezioni, sia come candidato che come elettore.
Tutto questo con un triplice scopo: quello di far sentire partecipe chiunque voglia impegnarsi in questa nuova avventura, quello di rendere trasparente la gestione della società, sia dal punto di vista finanziario che gestionale e quello di dare indipendenza, garantendone una certa continuità rendendo svincolata la società dalle singole persone che l’hanno fatta nascere e quindi aperta a chiunque voglia farne parte.
Le intenzioni sono buone e la volontà è quella di regalare a Canale una associazione sportiva in grado di coprire tutte le fasi di crescita calcistica dei nostri bambini e giovani, dalla scuola calcio alla prima squadra, con almeno una squadra per ogni categoria, seguite in maniera seria, competente e completa, sia dal punto di vista delle attrezzature che della preparazione tecnico-tattica e in grado di fornire ai ragazzi una possibilità di formazione sportiva e umana e dei momenti importanti di aggregazione. Già ora sono presenti sotto il nome Canale 2000 delle ottime giovanili, che si stanno facendo valere ma che devono convivere con difficoltà organizzative dovute a carenza di ‘personale’ al quale le attuali pur ottime e preziose persone che se ne occupano difficilmente riescono a sopperire.
Da qui nasce l’esigenza di rivolgersi direttamente ai Canalesi, per spiegare quello che è stato fatto, motivandolo e spiegando le differenze col passato ma soprattutto per richiedere l’aiuto di chiunque abbia tempo e voglia di collaborare. C’è bisogno di persone che abbiano del tempo libero da dedicare ai bambini e ai giovani, soprattutto nelle ore pomeridiane, per seguire i più piccoli.
Inevitabilmente e immancabilmente c’è bisogno anche di sostegno economico, per cui qualunque azienda decida di collaborare come sponsor, anche con un minimo esborso, sarà bene accetta.
Chi fosse interessato può rivolgersi all’assessore allo sport e alle politiche giovanili Matteo Campo,al ds Gallarato Marco e al presidente Rosso Giuseppee dove sarà possibile tesserarsi e richiedere informazioni e contatti.
Speriamo con l’aiuto di tutti di riuscire finalmente a regalare a Canale una società sportiva che rispecchi il ruolo e l’importanza che il paese riveste nel Roero e nella Provincia.